di Cammina nel Sole

Stare…. si…. stare con quello che c’è… con quello che sei… con quello hai …. con le tue emozioni….con i tuoi dolori… .STARE… semplicemente senza fare nulla ….senza reagire accettando il momento per quello che è …la malattia e i suoi sintomi come messaggeri della tua anima inascoltata ..l’emozioni che arrivano come forze sconosciute da attraversare e riconoscere…E così difficile STARE ? Si lo è…Stare significa guardarsi dentro… significa accettarsi ….significa smettere di agitarsi ….di cercare fuori… la cura …il riconoscimento… l’appagamento…Stare significa finalmente darsi la possibilità di ascoltarsi… conoscersi …. guarire… Cerchiamo fuori l’aiuto ….chi può risolvere i nostri problemi di salute… chi riesce ad riequilibrare le nostre emozioni contrastanti… chi ci solleva da carichi opprimenti…. cerchiamo fuori perchè dentro non ci vogliamo stare …non vogliamo vedere… ne sentire…. vogliamo la soluzione ai nostri problemi fisici e psichici ed essere felici ….e vogliamo chi lo fa per noi …pur di non STARE ……
Se puoi aiutami a tenere in vita il mio blog…troverai il pulsante donazioni alla fine dell’articolo. Grazie 
Eppure STARE con ciò che sei è l’unica tua salvezza …apre porte sconosciute …rivela anfratti del tuo essere dimenticati…ti mette in contatto con la parte più profonda di te . … Imparare a STARE è l’unica cosa che ti riporterà a casa …l’universo ti sta aiutando in questo… lo sta facendo riproponendoti in tutte le salse la tua creazione millenaria..affinchè tu la osservi e impari da essa…senza più fuggirla …Ci devi STARE nella tua creazione…. fino all’ultimo se vuoi spiccare il volo…fuggirla ed inveirle contro non servirà a nulla …la devi amare questa tua creazione affinchè tu possa integrarla piano piano …volta per volta …semplicemente rivivendola ……Stai in ciò che sei …ama ciò che sei …solo così ritroverai la tua integrità e il tuo sorriso…solo cosi la vita per te diventerà lieve e diverrai nuovo per il mondo che verrà…

 

CON AMORE

Maria Rosaria Iuliucci (Cammina nel sole)

Testi di Maria Rosaria Iuliucci
Riproduzione consentita con citazione della fonte.

 

Lascia un commento